Comunicato stampa

Una persona trans MfF ed FtM può lavorare nel mondo della scuola?
La nostra risposta è si.

Ci risiamo! Ogni volta che un fatto di cronaca coinvolge una persona transessuale si adotta una comunicazione che spesso è volutamente discriminatoria.
In riferimento ai numerosi articoli apparsi sulle cronache locali venete relativamente al caso dell’insegnante transessuale vicentina sospesa in quanto riconosciuta in siti hard il Servizio SAT PINK di Verona e Padova desidera esprimere la più profonda indignazione per l’ennesima operazione di “lapidazione mediatica” contro una persona transessuale.
Una persona trans MfF ed FtM può lavorare nel mondo della scuola? La nostra risposta è si.

Un educatore è spesso un modello per i propri ragazzi e ciascuno risponde dei propri comportamenti. In questa vicenda si faranno tutti gli accertamenti del caso ma vietare l’accesso al mondo della scuola solo perché si è trans questa è discriminazione, soprattutto nei confronti di un’intera categoria di persone, quella delle persone trans/transgender come se la transessualità equivalesse ad immoralità.

Quel che poi appare sconcertante è la posizione assunta dall’assessore della Regione Veneto all’Istruzione Elena Donazzan, non nuova a posizioni di questo tipo, che si spinge ad affermare che “Un transessuale non può insegnare. Può fare ogni tipo di lavoro ma, per me, non questo” annunciando un’ispezione volta “La mia richiesta di ispezione si rafforza per poter dare gli strumenti alla scuola di proteggere gli studenti e la propria onorabilità, già messa molto in discussione”. Queste dichiarazioni non possono che considerarsi lesive di ogni diritto di libera espressione identitaria nonché configurano una violazione del diritto di uguaglianza. Come se non esistessero persone transessuali (chirurghi, architetti, insegnanti, imprenditrici ecc ecc) che si connotano per la brillantezza e la competenza con cui svolgono quotidianamente la loro professione. La scuola non dovrebbe avere “cattivi” insegnati ma neppure amministratori fortemente razzisti e di certo il tutto non si risolve adottando misure espulsive nei confronti delle persone transessuali.

Articolo dichiarazioni Elena Donazzan.
http://www.vvox.it/…/14/donazzan-un-trans-non-puo-insegnare/